Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA VALENZA (AL) 89.600

I Luf

BIOGRAFIA

I Luf nascono da un’idea di Dario Canossi, in Val Camonica: da quelle parti “luf” vuol dire lupi e i Luf infatti sono un branco di musicisti che arrivano da esperienze diverse. Il gruppo prende forma all'alba del 2000: due anni di duro lavoro e finalmente arriva il primo disco: Ocio ai Luf che ottiene un buon successo sia popolare che di critica.

Nel 2005 esce il secondo cd dei Luf Bala e fa balà . Il natale 2006 vede la nascita del libro Peace&Luf 25 anni e 25 canzoni con allegati 2 cd in cui i luf divertendosi , raccontano la loro storia . Uscito il primo Maggio 2007 il nuovo cd Paradis del Diaol . Nel dicembre 2007 danno alle stampe il cd So nahit ‘n valcamonega una compilation di tutti brani che hanno scritto usando la loro lingua. A Natale 2008 esce  un disco fatto a mano Luna di rame e d'ottone, un 45 giri in vinile con CD, copertina in rame ed ottone tiratura limitata 480 copie tutte numerate. Ad aprile 2010 esce Flel, il loro quarto disco di inediti, a cui segue un tour promozionale. A maggio aprono il concerto dei Nomadi a Casalromano davanti a 5 mila persone. A settembre aprono la kermesse Woodstock a 5 stelle organizzata da Beppe Grillo davanti a 30 mila persone.

Alla fine del 2010 esce Live & Luf un libro fotografico con DVD e CD del concerto di Maresso registrato il 30 maggio 2010, che viene presentata il 6 gennaio 2011 a Lecco. Il 14 maggio 2011 presentano al Teatro Sociale di Bergamo l'EP composto da 6 brani Note per Sognare. Il 17 gennaio 2012 esce l'album tributo, I Luf Cantano Guccini, contenente brani del celebre cantautore modenese riarrangiati. A luglio 2012 regalano all'Associazione Libera - Associazioni Nomi e Numeri contro le Mafie due canzoni che saranno pubblicate in un CD dal titolo A ruota libera, per celebrare il ventennale della strage di Via d'Amelio presentato in occasione delle celebrazioni a Palermo.

Nel 2013, pubblicano l'album Mat e famat il cui titolo è ispirato al celebre discorso di Steve Jobs tenutosi all'Università di Stanford. L'album contiene collaborazioni con i Vad Vuci, Vincenzo Zitello ed il cantautore Daniele Ronda[2] (divenuto in quel periodo compositore della sigla del Meteo.it) nel brano Trebisonda e una cover della canzone American Land di Bruce Springsteen intitolata La 'Al de Legn.

 

Discografia I luf cantano guccini

I luf cantano guccini

  • Incontro
    2012
  • Il vecchio e il bambino
    2012
  • Auschwitz
    2012
  • Bologna
    2012
  • Eskimo
    2012
  • Canzone per silvia
    2012
  • Dio e' morto
    2012
  • Canzone per un'amica
    2012
  • Le cinque anatre
    2012
  • Vedi cara
    2012
  • L'avvelenata
    2012

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO