Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece previsti cookie tecnici e di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

ACCETTO
Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA RONCHI DEI LEGIONARI (GO) 104.800

Biagio Antonacci

BIOGRAFIA

Biagio Antonacci nasce a Milano il 9 novembre del 1963. Prodotto da Ron, partecipa nel 1988, tra le Nuove Proposte, al 38º Festival di Sanremo con la canzone "Voglio vivere in un attim"o, senza accedere alla finale. Nel 1989, ottiene il suo primo contratto discografico e pubblica "Sono cose che capitano", che contiene "Fiore". 

Il secondo album si intitola "Adagio Biagio" (titolo ispirato a una canzone ironica degli anni venti) ed esce due anni dopo. In questi primi anni è piuttosto intensa anche la sua attività di autore, che comunque non viene meno negli anni seguenti. Tra gli altri artisti per i quali ha collaborato figurano gli Stadio, Syria, Angela Baraldi, Flavia Fortunato e Annalisa Minetti.

Nel 1992, dopo aver scritto per Mietta ("Brivido di Vita", "Lasciamoci Respirare") e per Mia Martini ("Il Fiume dei Profumi"), propone il singolo, e relativo album, "Liberatemi" con cui gira l'Italia partecipando al Festivalbar e con cui ottiene finalmente un successo lusinghiero. Nel 1993 partecipa per la seconda volta al Festival di Sanremo con "Non so più a chi credere", classificandosi ottavo nella categoria Big, e nello stesso anno è in tour per tutta l'Italia ottenendo un ottimo riscontro di pubblico. Pubblica una raccolta con lo stesso titolo del brano sanremese, con un ulteriore inedito per la stagione estiva "Se ti vedesse mamma". Nello stesso anno Mina incide "Mille motiv"i, scritta per lei proprio da Biagio Antonacci.

Per il quarto album bisogna attendere l'anno successivo, il 1994, quando esce "Biagio Antonacci", con cui si conferma artista di successo. I singoli estratti sono "Non è mai stato subito" seguito a ruota dalla ballad "Se io, Se lei". Nel lavoro successivo, "Il mucchio", pubblicato nel 1996, Antonacci compare oltre che come autore e interprete anche come produttore.

Il sesto album, "Mi fai stare bene" (1998), è prodotto completamente da Antonacci e le canzoni Quanto tempo e ancora e Iris (tra le tue poesie) ottengono un enorme successo. L'album vende oltre 700.000 copie e rimane in classifica per due anni. Il tour che segue riceve lo stesso entusiastico riscontro tanto che al Festivalbar 1999 Biagio vince il Premio Tour. Nel 2000 esce "Tra le mie canzoni" una raccolta dei suoi maggiori successi e il DVD "Live in Palermo" registrato durante il concerto del 10 luglio 1999. Conferma le sue doti di autore scrivendo, per Laura Pausini, il brano "Tra te e il mare".

Nel 2001 viene pubblicato l'album "9 novembre 2001", che vende oltre 400.000 copie e ottiene il Premio Lunezia per il suo valore Musical-Letterario. Continua la collaborazione con Laura Pausini e per l'album "Resta in ascolto" scrive il brano "Vivimi". Nel 2004 parte il progetto "Convivendo" con l'uscita della prima parte, seguita nel 2005 dalla seconda. Esperimento nuovo nel mercato musicale italiano che vede l'uscita di due mini album, in tempo diverso, invece del più classico disco doppio. "Convivendo - Parte I", uscito il 19 marzo 2004, contiene successi come "Non ci facciamo compagnia", "Convivendo" e "Mio padre è un re". Nel febbraio dell'anno seguente esce quindi "Convivendo - Parte II"; i singoli estratti sono "Sappi amore mio", "Pazzo di lei" e "Immagina". Risulterà il disco più venduto in Italia nel 2005.

Il 2 luglio 2005 al Circo Massimo di Roma si è tenuto uno dei concerti del Live 8 nel quale Biagio partecipa con diversi brani. Il 31 agosto 2005, ai World Music Awards vince il premio Best-Selling Italian Male Artist. Il 4 novembre dello stesso anno esce il DVD "ConVivo", registrato durante il concerto al Forum di Assago. Il 23 giugno 2006 esce il terzo album di Tiziano Ferro, "Nessuno è solo", che contiene un duetto con Biagio Antonacci nel brano "Baciano le donne". 

Del marzo 2007, due anni dopo Convivendo, è "Vicky Love", i cui tre singoli estratti per le classifiche furono "Lascia Stare", "Sognami" e "L'impossibile". Il 30 giugno 2007 si esibisce allo Stadio Giuseppe Meazza di San Siro davanti a 60.000 fans per il suo mega-concerto, il quale anticipa la tournée che partirà a novembre.

Il 7 settembre 2007 vince il Premio Album per Vicky Love al Festivalbar 2007. Il 10 ottobre 2008 è uscito nelle radio "Il cielo ha una porta sola", singolo di lancio che precede la pubblicazione dell'album omonimo, in uscita il 31 ottobre su etichetta SonyBmg. L'album contiene due brani inediti (scritti per la colonna sonora del film "Ex" di Fausto Brizzi) e tutti i più grandi successi di Antonacci scelti dai suoi fan. L'album contiene le sue inedite versioni dei brani "Tra te e il mare" e "Vivimi" già incise da Laura Pausini. Per "Tra te e il mare" chiede e ottiene il permesso di utilizzare il riff di Start me up, successo dei Rolling Stones del 1981, intitolandola quindi "Rolling version".

Il suo nuovo album intitolato "Inaspettata" è uscito il 13 aprile 2010 ed è stato anticipato dal singolo "Se fosse per sempre". I singoli estratti sono "Se fosse per sempre", "Inaspettata feat Leona Lewis", "Chiedimi scusa", "Buon giorno bell'anima" e "Ubbidirò feat Club Dogo". Sempre nel 2010, Biagio scrive per la concorrente di Amici Loredana Errore l'inedito "Ragazza occhi cielo", singolo che segna anche il debutto della Errore con l'ep omonimo. Successivamente, sempre per Loredana Errore, Biagio scriverà e produrrà l'anno seguente il suo album di debutto "L'errore".

Nel 2011 Antonacci si esibisce per tre sere consecutive all'Arena di Verona e viene premiato ai Wind Music Awards con il cd Multiplatino per le 120.000 copie vendute dell'album Inaspettata. Nel periodo estivo si esibisce a Venezia in Piazza San Marco e a Roma presso il Colosseo. Il 25 ottobre 2011 esce la versione cd/dvd del concerto al Colosseo e vengono annunciate le date del tour, che partirà nel maggio 2012 e che toccherà le maggiori città italiane. 

Il 17 aprile 2012 esce "Sapessi dire no", anticipato da "Con infinito onore", "Qui" e "Dimenticarti è poco". Il 25 maggio entra in rotazione radiofonica il secondo singolo, "Non vivo più senza te", che diventa un vero e proprio tormentone estivo. Il 20 novembre viene rilasciata una Special Edition dell'album che contiene gli inediti "One day" (Tutto prende un senso), scritto e interpretato da Biagio con Pino Daniele), e "Ci vuole tempo".

Il 28 febbraio 2014 esce il nuovo singolo "Ti penso raramente", che fa da apripista al nuovo album di inediti intitolato "L'amore comporta". Per celebrare il nuovo lavoro vengono organizza due eventi live denominati Palco Antonacci a Bari e allo Stadio San Siro di Milano.

Il 27 novembre 2015 è stata pubblicata la sua decima raccolta "Biagio", anticipato a fine ottobre dal singolo inedito "Ci stai". Il 19 febbraio 2016 è entrato in rotazione radiofonica il secondo singolo "Cortocircuito", scelto dai fan del cantante attraverso una votazione avvenuta su Facebook; il relativo videoclip è stato presentato il 26 dello stesso mese.

L'8 aprile 2016 ha annunciato l'intenzione di pubblicare il quattordicesimo album in studio per l'inizio del 2017. Nello stesso periodo ha collaborato con Zucchero alla registrazione dei cori del brano "Ti voglio sposare", tratto dall'album "Black Cat".