Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA MEZZOLOMBARDO (TN) 97.800

Davide Van De Sfroos

BIOGRAFIA

Davide Bernasconi nasce a Monzal'11 maggio del 1965. Dopo un'esperienza solista, forma un nucleo di musicisti con cui dà vita ai De Sfroos (primi anni '90). Con mezzi artigianali, viene pubblicata un'audiocassetta live intitolata Viif. Con l'uscita del cd Manicomi (1995) c'è la consacrazione a livello provinciale: La Curiera è un autentico tormentone. Dopo una pausa di riflessione, all'inizio del 1997 dà alle stampe – per le edizoni Edlin - il libro di poesie Perdonato dalle lucertole. Di seguito riapproda anche sulle scene musicali dove si ripresenta in veste solista (voce e chitarra), pur sostenuto da quella che, con qualche periodica modifica, sarà la sempre più qualitativa Davide Van De Sfroos Band.

Nel 1999 realizza il cd Breva & Tivan. Sempre nel 1999 gli viene assegnato, a Sanremo, il Premio Tenco, in qualità di "Miglior autore emergente". Quasi contemporaneamente viene pubblicato il mini-cd, Per una poma, una mini-opera in tre canzoni, in cui vengono affrontati in tono scanzonato altrettanti temi biblici. Nel 2000 viene riportato alla luce un progetto da tempo dimenticato nei cassetti, il Capitan Slaff: una favola ambientata in un tempo mitico sul lago. Nell'ottobre del 2001 pubblica …E Semm partii. L'album entra subito in classifica e registra un successo clamoroso infatti, dopo aver venduto 50.000 copie (disco d'oro), nell' ottobre 2002, riceve la Targa Tenco 2002 come migliore album in dialetto. Nel gennaio del 2003, esce Laiv, come preannuncia la "storpiatura inglese", un disco quasi interamente registrato dal vivo. L'album sancisce l'esplosione di Davide a livello nazionale, vendendo 35.000 copie in quasi tre settimane di vendita e arrivando a conquistare anch'esso da lì a poco il disco d'oro.

Il 25 febbraio esce Akuaduulza, con quattordici brani inediti, che registra un ampio consenso di pubblico e critica. Numerosi i concerti in Europa come Madrid, Bruxelles, Berlino, Slovenia e Croazia. Il 23 novembre debutta in libreria Il mio nome è Herbert Fanucci (edito Bompiani), un romanzo "on the road" cui la Tremezzina e il Centro lago fanno da scenografia, che in poco meno di un mese vende 20 mila copie. Di prestigio infine – nella prima metà del 2006 (17-24 aprile) – le esibizioni al Marriot Hall Center di New York e successivamente al prestigioso French Quarter Festival di New Orleans. A marzo 2007 parte il Davide Van De Sfroos Tour 2007 che tocca ogni angolo d’Italia. 

L’8 febbraio 2008 esce Pica!, album con 15 brani inediti, tra cui Il Minatore di Frontale e Luna di Picche, le prime due canzoni in cui Davide affianca al dialetto laghée una parte del testo in italiano. Il 19 aprile Davide Van De Sfroos sale sul palco del Forum di Assago (Milano): il risultato è un clamoroso sold-out con oltre 12.000 spettatori accorsi da tutta Italia. E’ l’anteprima di un corposo tour estivo, che porta l’artista nei maggiori festival e piazze del Paese. A ottobre giunge per Davide Van De Sfroos il terzo Premio Tenco con per il “Miglior Album in Dialetto”. Inoltre prende il via un nuovo progetto di cui Van De Sfroos è direttore artistico, Musica in Rete: un percorso che dà ai giovani la possibilità di aggregarsi in strutture adeguate e moderne per imparare a fare musica. Ad ottobre Davide segue il progetto Il Sentiero dei Grandi Piccoli, un percorso formativo-culturale di valorizzazione della identità e delle tradizioni locali per i bambini delle scuole elementari della Provincia di Sondrio.

A febbraio 2009 parte il fortunato Pica! Tour Teatrale che tocca le principali città italiane (Milano, Genova, Firenze, Bologna, Torino, Verona e Como) e che si conclude all'Auditorium Parco della Musica di Roma. A maggio esce nelle edicole 40 Pass, il cofanetto allegato al Corriere della Sera che raccoglie la produzione del cantautore laghèe in 6 dischi. A maggio inizia il tour estivo 40 Pass Tour 2009 che tocca numerose piazze e festival d’Italia. A novembre la Regione Lombardia affida a Davide Van De Sfroos il ruolo di direttore artistico di Id&m – Identità & Musica, il primo festival dedicato alla musica dei territori, che ha luogo il 7 e 8 novembre al Teatro degli Arcimboldi di Milano. Il 13 novembre parte dalla Valtellina, con un doppio sold-out, il Davide Van De Sfroos Show, nuovo tour teatrale che prevede ogni sera un ospite a sorpresa: da Ale e Franz a Max Pezzali, da Frankie Hi-Nrg a Mara Maionchi, da Platinette a Francesco Baccini, da Syria a Fabio Treves.

 

Ad aprile 2010 parte il Club Tour 2010 che lo vede esibirsi nei più importanti club d’Italia in una nuova veste musicale più “elettrica”. Il 28 maggio 2010 con un’anteprima a Capodistria parte il nuovo Tour Estivo 2010. A settembre Van De Sfroos partecipa in qualità di direttore artistico al MOA (Music On Air- Salone della Musica) di Cernobbio che si svolge dal 17 al 19 settembre a Villa Erba. A febbraio 2011 Davide Van De Sfroos partecipa alla 61° edizione del Festival di Sanremo con Yanez, un brano scritto e cantato in dialetto tremezzino (o laghée) sul celebre corsaro portoghese Yanez De Gomera che segue fedelmente il bornese Sandokan nel ciclo romanzesco dei Pirati della Malesia di Emilio Salgari, piazzandosi quarto in classifica. Davide Van De sfroos è il primo artista a partecipare al festival di Sanremo con un brano in dialetto (diverso da quello partenopeo). Il 15 marzo esce il nuovo album di inediti dal titolo Yanez (su etichetta PDT e distribuzione Universal) e il 26 marzo parte da LocarnoYanez Tour 2011 un intenso tour teatrale che attraversa i principali teatri dal nord al sud d’Italia. Il 15 novembre esce Best of: una raccolta che contiene un doppio CD con i grandi successi del cantautore laghée dall’inizio della sua carriera nel 1999 ad oggi.

Discografia

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO