Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA SESTO FIORENTINO (FI) 107.600

8 cose che non sapevi sul pisolino Se ti piace schiacciare un pisolino, non sei solo! Albert Einstein, Thomas Edison e Aristotele amavano il sonnellino pomeridiano 24-04-2018

Focus.it ha svelato le otto cose che forse non sappiamo sul pisolino...

 

1) Quanto dobbiamo riposare? Il pisolino ideale dovrebbe durare 20 minuti. Questo intervallo di tempo sarebbe sufficiente a migliorare la nostra prontezza e le nostre capacità di apprendimento

 

2) Il pisolino ad alta quota. Uno studio della NASA ha scoperto che 26 minuti di pisolino in volo migliorano le prestazioni dei piloti (assonnati) del 34% e la prontezza dei riflessi del 54%

 

3) Quando dormire? Secondo una studiosa del sonno, l'orario migliore per riposare è tra l’una e le tre del pomeriggio

 

4) Sonnellino o caffè? Un riposino è meglio di un caffè, perché la caffeina può ridurre le prestazioni della memoria. In altre parole, dopo un espresso ci sentiamo più svegli, ma siamo più inclini a commettere errori. Alcuni ricercatori hanno suggerito di far ricorso a entrambi per essere più attivi: bere un caffè prima di fare un pisolino. La caffeina infatti richiede 20-30 minuti per avere effetto: questo farà sì che, al risveglio, ci sentiremo più svegli e attivi

 

5) Geni. Coloro che amano fare un pisolino sono in buona compagnia: John F. Kennedy, Ronald Reagan, Napoleone Bonaparte, Albert Einstein, Thomas Edison e Aristotele erano tutte, infatti, menti brillanti accomunate dalla passione per il sonnellino pomeridiano

 

6) Storia. Storicamente, il pisolino pomeridiano è nato per evitare ai contadini di lavorare nei campi, sotto il sole cocente e durante le ore centrali del giorno. Questo accadeva soprattutto in Paesi caldi, come il Messico. In lingua spagnola, pisolino si dice "siesta". Questo termine deriva dal latino "hora sexta", che significa la "sesta ora". Coincideva con il mezzogiorno, quando i contadini interrompevano il lavoro per il pranzo

 

7) Dormiamo meno? La quantità di sonno procapite nei Paesi industrializzati è diminuita negli ultimi 50 anni: secondo il Dipartimento dei disturbi del sonno e del ritmo circadiano del Brigham and Women’s Hospital di Boston, negli Stati Uniti, il tempo medio dedicato al sonno nei giorni feriali si è ridotto di circa un’ora e mezzo per notte. È sceso da otto ore e mezzo a meno di sette ore. Noi italiani, invece, secondo le statistiche dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, dormiamo meno di 8 ore

 

8) Un trucco utile. Stando a uno psicologo clinico del centro dei disturbi del sonno di New York, mettere la sveglia è utile per i pisolini


24-04-2018 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO