Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece previsti cookie tecnici e di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

ACCETTO
Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA FAVARA (AG) 87.700

Treno deragliato a Milano: le cause e il bilancio di vittime e feriti Tre le vittime, dieci i feriti gravi. Terminate le operazioni per estrarre le persone incastrate 25-01-2018

Questa mattina (giovedì 25 gennaio), alle 7.00, un treno delle ferrovie Trenord è deragliato tra Pioltello e Segrate, alle porte di Milano. Si tratta del treno numero 10452 partito da Cremona alle 5.32 e diretto a Milano Porta Garibaldi, con arrivo previsto alle 7.24. Il convoglio era pieno di pendolari che tutti i giorni si spostano a Milano per lavoro.

Il bilancio provvisorio è di tre morti, dieci feriti gravi e almeno cento feriti lievi che stanno già ricevendo le prime cure in ospedale. Sul posto sono già al lavoro i Vigili del Fuoco, i soccorsi, i carabinieri e la polfer: le operazioni per estrarre le persone incastrate fra le lamiere sono appena terminate.

Il convoglio era composto da sei vagoni; il deragliamento ha coinvolto quelli centrali ed è stato probabilmente causato da malfunzionamento di uno scambio, che si sarebbe disallineato dopo il passaggio della motrice e del primo vagone facendo uscire dai binari gli altri scompartimenti.

A causa del deragliamento, fra Milano e Brescia il traffico ferroviario è stato completamente sospeso e molti altri treni stanno subendo ritardi.


Autore:
Simone Bernardi
25-01-2018 © RIPRODUZIONE RISERVATA