Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA LIVORNO (LI) 104.700

Roberto Vecchioni di nuovo a Sanremo dopo la vittoria nel 2011 L'esibizione del Professore, da “Samarcanda” a “Chiamami ancora amore” 08-02-2018

Roberto Vecchioni ritorna al Festival di Sanremo 7 anni dopo la sua sorprendente vittoria nel 2011 con “Chiamami ancora amore”.

La sua esibizione si apre con “Samarcanda”. Michelle Hunziker recita il prologo che apre la versione originale del brano, quindi Vecchioni inizia a cantare insieme a Claudio Baglioni: sul palco, i due artisti sono accompagnati da un violinista.

Le voci di Vecchioni e di Baglioni si uniscono a quelle dei coristi e del pubblico sul verso che ripete “oh oh, cavallo”.

Dopo aver dichiarato battaglia alla violenza sulle donne, Roberto spiega la genesi di questa canzone. Per farlo, si affida all'episodio della Bibbia in cui Re Salomone, invitando due amici africani a scappare a cavallo, li consegna involontariamente all'angelo della morte.

Quindi il Direttore Artistico ricorda la vittoria di Vecchioni nel 2011: a chi lo considera un poeta, però, il cantautore ribatte che le canzoni vere hanno “il dono di saper dare consolazione, affetto, passione, desiderio, speranza”. Gli esempi citati sono illustri: “Caruso”, “La donna cannone”, “La guerra di Piero”...

La sua risposta alla fine è una sola, ma risuona forte e chiara: “Non me ne frega niente di essere un poeta, voglio essere uno scrittore di canzoni!”.

Alla fine, Roberto Vecchioni lascia il palco intonando un pezzo di “Chiamami ancora amore”, il brano che, proprio 7 anni fa, incoronò vincitore il Professore.


Autore:
Andrea Basso
08-02-2018 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO