Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA VERONA (VR) 106.600

Piero Pelù pulisce la spiaggia di Sanremo durante il Festival Il rocker è in gara con la canzone Gigante, dedicata al nipotino 19-01-2020

A febbraio, Piero Pelù sarà a Sanremo non solo per gareggiare al Festival della musica italiana, ma anche per pulire una spiaggia della città.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ragazzacci amanti del Pianeta pulito, il “Clean beach tour” iniziato il 4 gennaio alla Feniglia di Orbetello(Gr) allarga il suo campo d’azione a Sanremo durante il Festival unendo così l’utile al musicale. Alla Feniglia, con gli amici di Legambiente, WWF, FFF e centinaia di meravigliosi volontari abbiamo sottratto 7 tonnellate di plastiche e metalli al nostro mare intossicato: che bottino faremo nel Ponente Ligure? L'amministrazione comunale di Sanremo ha coinvolto i ragazzi delle scuole ed è prevista una presenza di volontari altissima. Legambiente ed io vi aspettiamo carichi e motivati perché solo uniti siamo Giganti! Basta Picnic all’inferno, vogliamo vivere in un Pianeta pulito. L'appuntamento è per mercoledì 5 febbraio, dalle 11.00 del mattino. Se volete essere dei nostri, registratevi al link nelle stories #cleanbeachtour #picnicallinferno #facaldo #gigante #sanremo2020 @legambiente

Un post condiviso da Piero Pelù (@pieropelufficiale) in data: 18 Gen 2020 alle ore 3:11 PST

Durante il Festival, precisamente il 5 febbraio, il rocker e una squadra di volontari rimuoveranno i rifiuti presenti sulla spiaggia di Sanremo per il Clean beach tour.

Il Clean beach tour è la “tournée” che vedrà il cantante impegnato a ripulire alcune spiagge italiane. La prima tappa è avvenuta lo scorso 4 gennaio sulla spiaggia della Feniglia ad Orbetello (Grosseto).

Tornando al Festival di Sanremo, Pelù sarà in gara con la canzone Gigante. Il brano, scritto da lui e composto insieme a Luca Chiaravalli, è dedicato al nipotino Rocco (3 anni).

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Il 2020 sarà un anno importantissimo e di grandi festeggiamenti per me: l’8 Marzo del 1980 (4 Ere rockifere fa ed a un paio di Galassie di distanza) organizzai il mio primo concerto con i MUGNÌONS, la band dei miei compagni di classe Majo, Kranio, Giò ed il caro Ringo) nel Circolo Bencini a Firenze. Il palco non esisteva quindi lo costruii con le mie mani legando tutti i tavoli nella sala della tombola sociale. Il pubblico erano 15-20 persone, tutti compagni di classe e fu un successone, qualcuno batteva il piede in terra e canticchiava qualche parola. Cercavo però qualcosa di più “professionale” e quando l’Aiazzi mi disse che stava provando con dei musicisti in cerca di un cantante mi fiondai in via de’ Bardi dove incontrai lui, Gianni, Ghigo e Francesco e da lì iniziò la mia più grande avventura umana e musicale: quella con i LITFIBA. Dopo tutti questi anni non ho ancora perso la voglia di scrivere, suonare, cantare, performare, confrontarmi e sperimentare. Infatti festeggio i miei 40 anni di musica con una prima volta… il mio primo @sanremorai. Voi ragazzacci e ragazzacce siete pronti a condividere con me questo entusiasmo? E allora che la festa cominci! Ph Riccardo Bagnoli, post produzione @paolo.de.francesco #sanremo2020 #ragazzacci #stiamorock #pieropelù40 #pieropelù2020

Un post condiviso da Piero Pelù (@pieropelufficiale) in data: 31 Dic 2019 alle ore 11:57 PST

Per il rocker sarà il primo Sanremo come concorrente. “Festeggio i miei 40 anni di musica con una prima volta… il mio primo Sanremo”, aveva scritto sui social.

Il cantante è al lavoro sul video ufficiale di Gigante, per il quale ha reclutato “ragazzacci” tramite i social. “Stiamo lavorando al videoclip di GIGANTE: non posso ancora dirvi nulla ma mi piacerebbe che ci fossero anche le facce di qualcuno di voi ragazzacci”, aveva annunciato.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ragazzacci qui stiamo girando il videoclip di GIGANTE, tenetevi forte #gigante #sanremo2020 #piero40

Un post condiviso da Piero Pelù (@pieropelufficiale) in data: 16 Gen 2020 alle ore 3:34 PST

Intanto, per la prima volta, Pelù ha provato il brano con i 48 Maestri dell’Orchestra del Festival. Si è detto molto contento della performance.


19-01-2020 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO