Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece previsti cookie tecnici e di terze parti.
Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

ACCETTO
Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA ALBENGA (SV) 106.000

Jovanotti riparte da Roma e recupera il concerto di Bologna il 4 maggio Live saltato per edema alle corde vocali. L’in bocca al lupo di Cremonini 16-04-2018

Jovanotti riparte con il tour 2018 da Roma e recupera il concerto di Bologna, saltato a causa di un edema alle corde vocali, il 4 maggio: “I biglietti restano validi”. La tournée è al PalaLottomatica dal 19 aprile per dieci date. Ecco l’in bocca al lupo di Cesare Cremonini ai microfoni di Radio Italia.

Ciao amici temo che dovremo rimandare il concerto di stasera. La diagnosi è un piccolo edema alle corde vocali ma se non faccio almeno tre giorni di silenzio totale il rischio è che poi peggiori ulteriormente”: ha annunciato così Jova lo spostamento del terzo live previsto per oggi all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno, a Bologna.

I biglietti precedentemente acquistati rimangono validi per lo show di venerdì 4 maggio: chi volesse richiedere il rimborso dei ticket potrà farlo rivolgendosi ai punti vendita dove gli stessi sono stati comprati entro e non oltre il 27 aprile. Chi ha acquistato online trova sulle pagine dell’artista tutte le spiegazioni.

Da giovedì il tour 2018, con Radio Italia come Radio Ufficiale, riprenderà regolarmente e Jovanotti porterà in suo Salone delle Feste al PalaLottomatica di Roma per 10 serate consecutive.

Lorenzo in queste ore si è rivolto a un centro audiologico e foniatrico.

Il dottor Fussi mi ha detto che in tre giorni le corde tornano in forma ma se ci avessi caricato un concerto stasera magari bombato di farmaci (che coprendo l’infiammazione e il dolore mi avrebbero fatto credere di stare bene) avrei messo a rischio le corde vocali seriamente. È che sabato sono andato in scena già con un inizio di infiammazione e c’ho dato dentro come sempre e alla notte la voce era zero. Mi dispiace per il disagio di stasera degli amici di Bologna, ma la recuperiamo”, ha raccontato il cantante.

Intanto Cesare Cremonini ha fatto il suo in bocca al lupo all’amico e collega, nell’intervista di Fiorella Felisatti a Radio Italia: “Mi ha scritto un messaggio stamattina, era davvero dispiaciuto, da morire, perché non salire su un palco per un artista, soprattutto quando ci sono concerti così belli è un dramma personale: peccato che sia successo a Bologna ma, come ho detto a Lorenzo, i bolognesi sono innamorati pazzi di lui! La mia generazione, del 1980, è cresciuta con lui: è come per i ragazzi degli anni 60 Lucio Battisti… Noi abbiamo avuto Jovanotti, in particolar modo a Bologna, come punto di riferimento della nostra adolescenza e anche dopo. Gli ho scritto che semplicemente lo aspetteranno con fiducia. Gli auguriamo una velocissima guarigione”.

Cesare è andato a trovare Lorenzo all’Unipol Arena venerdì nel primo dei tre concerti bolognesi e c'era anche Luca Carboni.


Autore:
Francesco Carrubba
16-04-2018 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PHOTOGALLERY