Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA CASALE MONFERRATO (AL) 106.700

Il Volo: “Abbiamo visto Alessandro Quarta con Bolle e ci siamo innamorati” Ecco il loro obiettivo per il Festival e l’artista con cui hanno legato di più 09-02-2019

I ragazzi de Il Volo hanno incontrato Marco e Marina al Fuori Sanremo by Lancôme e hanno parlato con loro di come è nata la collaborazione con violinista Alessandro Quarta, dei progetti dopo Sanremo e dell’artista con cui hanno legato di più durante il Festival.

(Marina) Spesso si usano metafore sportive per parlare di Sanremo. È una maratona, è stancante… e come ogni sport ci sono degli obiettivi. Siete soddisfatti?Come gli sportivi andremo dal fisioterapista dopo questa settimana. Siamo soddisfatti perché nella prima serata abbiamo avuto una risposta molto positiva dal pubblico

(Marina) E ora siete tra i favoriti!Dopo 4 anni non pretendiamo di vincere. Siamo venuti per festeggiare i nostri 10 anni di carriera. Crediamo in quello che facciamo e in un genere che pochi fanno. Siamo unici. Negli ultimi anni la musica è cambiata. È stata contaminata dalla trap o da altri artisti come Ultimo, che stimiamo tantissimo. Siamo consapevoli di questo, ma conta anche il parere del pubblico e il pubblico ha apprezzato

(Marco) Siete passati da ospiti a concorrenti… come avete vissuto questa alternanza?C’è un punto comune essere ospite e concorrente: la condivisione. L’obbiettiva di ogni artista deve essere condividere la musica. Molti hanno timore della gara, ma il palco dell’Aritson da la possibilità di esternare le emozioni e di far vedere il proprio lavoro. Ci sono due tensioni diverse tra essere ospite e in gara. Da ospite puoi deludere le persone mentre se sei in gara devi convincere il pubblico. È un obiettivo diverso

(Marco) Qui con noi non c’è il violinista Alessandro Quarta, che ha una tecnica incredibile. Come è nata la vostra collaborazione?Abbiamo visto a Capodanno la sua esibizione con Roberto Bolle e ci siamo innamorati. Lui, come noi, cerca di sdrammatizzare uno strumento per renderlo contemporaneo. Poi con quell’introduzione ha reso ‘Musica che resta’ più esplosiva

(Marina) E da domani cosa vi aspetta?Faremo due giorni di riposo e poi avremo una riunione per definire il tour del disco ‘Musica’ che esce 22 febbraio. Poi avremo un live dal Giappone a cui teniamo e quelli italiani a cui teniamo molto di più. Concluderemo all’Arena di Verona

(Marco) C’è qualcuno in gara con cui avete legato particolarmente in questi giorni? Con Francesco Renga, che è un amico


Autore:
Edoardo Volanti
09-02-2019 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PHOTOGALLERY

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO