Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA GORIZIA (GO) 102.100

Sanremo, Gaudiano: “Ho scritto 'Polvere da sparo' dopo la morte di papà” “Una cover? Meraviglioso di Domenico Modugno”: i due concerti e l'album 03-03-2021

Gaudiano è in finale tra le Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2021 con la canzone “Polvere da sparo”, nata dopo la scomparsa del papà. Il giovane cantante si racconta al FUORISANREMO REWARD di Intesa Sanpaolo in diretta radio, video e web.

È vero che ti ha iniziato alla musica tuo papà regalandoti la prima chitarra?
Sì, ha fatto questo danno e ha sempre assecondato le mie passioni, facendomi crescere tanto. L'emozione sul palco è stata fortissima: la mia famiglia mi trasmette sempre una grande forza, li sento sempre tutti con me

Di cosa parla “Polvere da sparo”?
L'ho scritta dopo la scomparsa di mio padre avvenuta due anni fa, si è creata una voragine dentro di me, ho cercato salvezza nella musica, ho messo in ordine le parole che sono venute fuori da sole. Il titolo è il connotato che assume la domanda che io mi faccio: perché tutto quello che mi resta è uno sparo, un proiettile?

Sei soddisfatto del tuo percorso?
Assolutamente sì, se fossi rimasto a Foggia non avrei avuto tutte queste possibilità, non guardo indietro ma sempre avanti. Ho studiato a Roma, poi mi sono trasferito a Milano per portare avanti il mio progetto personale. Tutte queste scelte mi hanno portato al Festival di Sanremo 2021


Arrivi dal musical: si nota che hai padronanza e consapevolezza
Mi piace pensare che i musical e la musica in generale siano complementari. Credo nel messaggio di un'interpretazione, cerco di restare connesso con quello che sto dicendo, per restare onesto al cospetto delle orecchie e degli occhi di chi ascolta e guarda la performance

Se l'avessi dovuta fare, quale cover avresti scelto?
“Meraviglioso” di Domenico Modugno

I prossimi appuntamenti?
A novembre mi esibirò il 21 a Milano e il 25 a Roma. L'album uscirà in autunno

Qual è il segreto della felicità?
Sta nel non credere che non ci sia una felicità da raggiungere come situazione assoluta che ci accompagna sempre nella nostra quotidianità. Siamo esseri umani, non dobbiamo creare aspettative che producano frustrazione, dobbiamo vivere giorno per giorno

Qual è il big che ti ha colpito di più?
Mi è piaciuta tantissimo l'esibizione di Madame, è una grande interprete secondo me. Non sono riuscito a vedere la performance di Colapesce e Dimartino con la pattinatrice a rotelle purtroppo

Autore:
Francesco Carrubba
03-03-2021 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO