Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA IVREA (TO) 106.500

Francesco Gabbani a #RILIVE: “Io e Filippo siamo i fratelli Gabbagher…” “Malta è un crocevia di culture, è il fulcro della cultura mediterranea” 04-10-2019

Francesco Gabbani, tra gli artisti di RADIO ITALIA LIVE - IL CONCERTO a Malta, fa un bilancio della sua estate, parla del nuovo album e del fratello Filippo con cui collabora in diretta su Radio Italia solomusicaitaliana con la nostra speaker Daniela Cappelletti. L’artista approfitta della presenza di una chitarra sul nostro truck a Fosos Floriana per fare una suonata, mentre in radio viene trasmesso il suo ultimo singolo “E' un’altra cosa”: “Un grande chirarrista di nome Segovia diceva che un chitarrista passa metà della sua vita ad accordare una chitarra e l’altra metà a suonare una chitarra scordata. Qui no, era già accordata”, ha commentato Gabbani.

Tu sei un veterano…Ho fatto tre RADIO ITALIA LIVE - IL CONCERTO, due in piazza Duomo a Milano e uno a Palermo. Domani farò il quarto a Malta. Sono venuto qui un mesetto fa con voi alla conferenza stampa di presentazione di questo evento e sono rimasto colpito perché eravamo in quello che era l’ospedale dell’ordine dei Cavaliere Templari. Malta è sempre stata un crocevia di culture, è un po’ il fulcro della cultura mediterranea”.

Che effetto fa esibirsi su questo palco?E’ un’emozione particolare perché c’è il pubblico di Radio Italia. E poi c’è l’orchestra dal vivo…”.

Ti va di fare un piccolo bilancio di quest’estate?Ho avuto il piacere di far ascoltare il mio singolo Un’altra cosa e mi sono dedicato alla chiusura della scrittura e della produzione del mio album. Mi ci sono dedicato con più calma. E’ un mix tra la parte uscente e il dark side of the mood. Non vi so dire come e quando uscirà però”.

Collabori con tuo fratello Filippo. Com’è lavorare con tuo fratello? “Ci sono i fratelli Gallagher e noi invece siamo i fratelli Gabbagher. C’è la parte lucente, quando ci capiamo con uno sguardo, e poi capita di scornarsi. Il bilancio però è più positivo”.

Tu hai vissuto anche l’esperienza dell’Eurovision…Sì, come conseguenza della vittoria a Sanremo. Ho avuto modo di parlare con dei maltesi, che seguono la televisione e la radio italiana. Sicuramente l’Eurovision mi ha portato a essere conosciuto in territorio internazionale”.

Ci puoi anticipare qualcosa sul nuovo album? Ci saranno collaborazioni?Io scrivo molto da solo però a livello autorale ho il piacere di collaborare con alcuni artisti, come Bianconi dei Baustelle in E' un’altra cosa. Nel disco… no, non te lo posso dire”.


Autore:
Chiara Cipolla
04-10-2019 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO