Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA CERVIGNANO DEL FRIULI (UD) 104.800

Ecco quante persone lavorano per realizzare un video di Rovazzi “Instagram non mostra più i “Like” ed è meglio così” 24-07-2019

Quante persone lavorano a un video di Fabio Rovazzi? Quanto tempo ci vuole per realizzarlo? L’artista l’ha raccontato alla redazione di Radio Italia in una chiacchierata #atupertu sul suo nuovo singolo “Senza pensieri” cantato insieme a J-Ax e Loredana Bertè. Nella video intervista, Rovazzi ha anche svelato perché la sua canzone è uscita così tardi, ci ha dato qualche anticipazione sul ruolo di Enrico Mentana, Fabio Fazio e Max Biaggi nel video del brano e ci ha anche dato un parere sul fatto che Instagram non mostrerà più i “Like”.


Senza pensieri” è uscito a luglio inoltrato, molto più tardi di tutti i brani estivi degli altri cantanti e lo stesso era successo l’anno scorso con “Faccio quello che voglio”. Che sia una strategia? “C’è uno studio di mesi, la tecnica è quella di uscire sempre dopo per avere un po’ quella sensazione inaspettata, arrivare dopo gli altri”, ha scherzato Rovazzi e poi ha rivelato: “In realtà non c’è nessuno studio, sono sempre io che arrivo in ritardo sulle cose e mi fisso su delle piccolezze che non nota nessuno e porto avanti le cose per un bel po’ di tempo. Mi dispiace, la prossima estate cercheremo di uscire prima”.

Rovazzi ha spiegato che, dietro ai suoi progetti, c’è moltissimo lavoro: “Lato musicale, ci sono diverse componenti fondamentali: la prima è Danti, che è il mio braccio destro e che mi aiuta a scrivere e trovare melodie. Poi c’è la produzione, in questo caso Merk & Kremont. Lato video, invece, è molto più complesso, perché c’è dietro un lavoro di tipo cinematografico. In questo caso saremo state 30-35 persone, perché è un video multi-location con 9 giorni di riprese, girato in Italia e in America negli Universal Studio”. La squadra è molto rodata, ma Rovazzi lavora personalmente a molte fasi della produzione: “Io mi occupo di qualsiasi cosa, a parte gli effetti speciali. Il montaggio lo faccio proprio io, perché sono un maniaco del controllo e odio delegare”.

Youtuber di successo, cantante, presentatore, attore e recentemente anche pilota della Ferrari per un giorno… sembra che Fabio Rovazzi non abbia paura di nulla e, in effetti, è quasi così: “Di base, se sento che c’è una perplessità, non accetto di fare qualcosa. Se accetto, è difficile che io abbia paura. Quando mi sono trovato all’Ariston per fare il miei 13 minuti a Sanremo un po’ di paura ce l’ho avuto ma, una volta salito sul palco, ho preso confidenza e sono andato avanti. La paura è sempre un freno e bisogna cercare di annullarla mentalmente”.

Il testo di “Senza pensieri” tratta in modo leggero temi molto seri, come il consumismo, l’eccessivo uso dei social e l’ambiente. Nessuno ha una ricetta per risolvere questi problemi ma, per Rovazzi, una cosa è certa: “Da pochi giorni Instagram sta togliendo i ‘Like’ e già questa cosa è fantastica, perché ci sono persone che hanno perso un po’ la ragione e fanno cose solo per ottenere Like. Spesso questo scade in cose abbastanza volgari e banali”.

Nel video di “Senza pensieri”, che uscirà a breve, oltre a Rovazzi, J-Ax e Loredana Bertè, ci saranno anche il grande pilota Max Biaggi, il giornalista Enrico Mentana e il conduttore Fabio Fazio; questa è una piccola anticipazione sui loro ruoli: “Max Biaggi fa Max Biaggi, perché il video è ambientato in un laboratorio dove siamo lobotomizzati e studiati per distrarci dai problemi reali e alcuni personaggi, tipo lui, me o Ax, impersonano se sessi. Anche Mentana fa Mentana, mentre la Bertè fa la cattiva e anche Fazio, ma non vi voglio svelare troppo”.

Autore:
Simone Bernardi
24-07-2019 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO