Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA REGGIO DI CALABRIA (RC) 90.900

Arisa: “Ho imparato a cantare con le canzoni di Pino Daniele e Mango” La mamma maestra di napoletano, Michele Bravi, l'album, il cinema all'estero 21-05-2021

Arisa, dopo Sanremo 2021 con “Potevi fare di più”, canta a RADIO ITALIA LIVE: “Ho imparato con le canzoni di Pino Daniele e Mango. Nel nuovo album sarò spontaneamente me stessa”. L'idea dei brani in napoletano nata da un doppiaggio, la mamma come maestra di dialetto, l'amore per la musica del Sud da Modugno a Carosone e i progetti di cinema all'estero: prima di salire sul palco del Reward Music Place per la puntata in onda stasera, con Michele Bravi ospite e la doppia versione di “Ortica”, la cantante si racconta nel nostro video #atupertu.

ORTICA. Si intitola così il nuovo singolo, che durante la serata Arisa esegue anche in modalità “o' sacc sul ij” con il sensual mix di Jason Rooney: “Se fossi una pianta, nei momenti belli potrei essere un'orchidea, mentre nei momenti brutti dove mi sento nella figura di chi si deve difendere divento un'ortica”.


Il brano è un po' in italiano e un po' in napoletano: ha un maestro di “dialetto” in particolare? “Per cantare in napoletano, la mia maestra di dialetto è praticamente mia madre perché è originaria di Avigliano, un paese della Basilicata che è stato una colonia borbonica, quindi molti termini del dialetto di mia madre equivalgono al napoletano. Però devo dire che io amo tantissimo la musica napoletana contemporanea ma anche i vecchi classici: Renato Carosone, che ne so, anche per esempio il grande Domenico Modugno quando cantava in napoletano 'Tu sì 'na cosa grande', che bello, poi 'Pigliate 'na pastiglia, siente a mme', chi era quello? Carosone, bellissimo. Mi piace molto la lingua napoletana perché riesce a far vedere delle immagini in maniera molto nitida, senza fraintendimenti e senza giri di parole. Poi io sono del Sud, sono di Potenza e praticamente siamo lì: mi rendo conto che nelle mie esternazioni più vere parlo in dialetto, quindi sicuramente quello che nasce in dialetto è più immediato e più sincero”.

A questo punto Arisa si lascia andare del tutto alla sincerità: “Ma sai come nasce questa cosa? Mi permetto di dire questa cosa in più. Praticamente una volta andai a fare un doppiaggio, uno degli ultimi che mi hanno proposto, e il doppiatore mi ripeteva: 'Ma io sento un accento napoletano...'. Io gli chiesi: 'Ma ti piace o non ti piace?'. 'Sì mi piace, però non è adatto' e dissi io: 'Va bene, chiudiamola qua, non lo faccio questa cosa'. Poi tornando a casa pensai che finalmente mi era venuta una connotazione dialettale, perché la gente non aveva mai pensato che io venissi da qualche parte di preciso, quindi ho cominciato a pensare che probabilmente potevo scrivere in napoletano, ci ho provato e mi è riuscito”.

PINO DANIELE E MANGO. Rosalba Pippa in arte Arisa si è avvicinata al canto con i brani di questi due artisti in particolare: “Pino Daniele è stato sempre uno dei king nel mio paese e nella mia regione, cioè nel senso: Radio Potenza Centrale, adesso non è che voglio far concorrenza con una piccola emittente di Potenza, però passava sempre Pino Daniele e Pino Mango. Quindi io ho imparato a cantare un po' con tutti e due, devo dire la verità, proprio inconsapevolmente, ascoltando. La cosa che mi è piaciuta sempre: stranamente tutti e due, sia Pino Daniele sia Pino Mango, avevano una sorta di esoticità, nel senso che da ambo le parti, in maniera diversa però, c'era una ricerca. Pino Daniele andava verso il blues e invece Pino Mango andava un po' più verso la musica araba. E quindi è stata una bellissima scuola per me questa”.

IL NUOVO ALBUM. Arisa ha definito il prossimo misterioso disco come “un progetto che parlerà della grande luce delle donne, la disperazione, il perdono, la rassegnazione, l’amore dolce”: “Allora il nuovo album sarà un album fatto di canzoni spontanee. Quindi ci sarà qualcosa in napoletano ma ci sarà anche qualcosa in italiano. Questa volta non ho pensato ad avere una strategia di comunicazione, ho pensato che l'unica strategia da avere è essere se stessi: quindi raccontare la mia vita spontaneamente rispetto a quello che mi è successo, senza pensare troppo a come, quindi come mi viene”.

CINEMA. Nel corso della carriera la cantante si è distinta per la sua versatilità: è anche attrice e doppiatrice. Ha altri progetti in ambito cinematografico per il futuro? “Sì, credo che ci saranno ancora altri progetti al cinema, da quello che mi dicono anche fuori dall'Italia, vediamo cosa succede: io sono molto fiduciosa, mi piace vivere e lavorare, questo per me è un po' come giocare, nel senso che magari c'è qualcuno che va a fare le scalate delle montagne - io ho fatto anche quello -, però di base le mie 'scalate' sono sempre mettermi alla prova con me stessa per vedere cosa succede, alzare un po' l'asticella e crescere un po' di più”.

RADIO ITALIA LIVE. “Ciao cari amici di Radio Italia, sono felicissima di essere qui e molto grata perché mi state dando l'occasione di cantare dopo tanto tempo che non si faceva più, vi ammiro tanto e vi stimo tanto per questo, spero che vi piacerà il mio concerto e un abbraccio a tutti!” conclude Arisa: lo show va in onda questa sera, dalle ore 21.00, su Radio Italia, Radio Italia TV e in streaming su radioitalia.it; in scaletta, oltre al singolo “Ortica” che riporta anche a un'infanzia in cui le sbucciature venivano disinfettate con il vino, non mancano “Potevi fare di più” e, per replicare la magia di Sanremo 2021, il duetto con Michele Bravi come ospite: “Leale e disponibile, non riesco a non guardarlo negli occhi”. La serata sarà anche un viaggio tra i 7 Festival vissuti da cantante e conduttrice: “Manca solo la direzione artistica...”.

Autore:
Francesco Carrubba
21-05-2021 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PHOTOGALLERY

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO