Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA IMPERIA (IM) 94.500

Amedeo Minghi ricoverato in ospedale: i 2 video per rassicurare i fan “Non è Coronavirus, la mascherina per legge”: la dedica a figlie e nipoti 01-04-2020

Amedeo Minghi è ricoverato in ospedale ma non per Coronavirus: “La mascherina è per legge”. Ecco i video in cui, con qualche lacrima, spiega la situazione, fa una dedica a figlie e nipoti e rassicura i fan.

Ci sono tante piccole cose che stanno creando un disagio”, chiarisce Minghi sulla sua salute, “Sono problemi in parte neurologici dovuti allo stress ma non legati al Coronavirus, che non mi è mai stato diagnosticato. Mi trovo in una zona dell'ospedale riservata a chi non è malato di Covid-19, la mascherina va portata per legge”.

Nella clip di 5 minuti Amedeo aggiunge: “Spero di riuscire a sistemare tutto e di recuperare le forze, ora non posso andare sul palcoscenico, la voce non mi permette di cantare come vorrei, tutto il resto è regolare e a posto”.

In un video precedente da 7 minuti, sempre dal letto d'ospedale dove è ricoverato, Amedeo Minghi si scusa per l'assenza dai social e rivolge un pensiero a figlie e nipoti: “Sono tra le cose più preziose della mia vita, insieme a voi fan. Sapervi accanto per me è molto importante”.

In questa clip, probabilmente girata domenica, il cantautore spiega con qualche lacrima di essere in ospedalein attesa di tempi migliori” e ricorda in generale a chi lo segue che con il Coronavirusbisogna sempre stare attenti e accorti” ma evidentemente si tratta, appunto, di un'indicazione generica valida per tutti in questo periodo di emergenza sanitaria nazionale e internazionale.


Autore:
Francesco Carrubba
01-04-2020 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO