Menu
Ora in onda
ASCOLTA Radioitalia GUARDA Radioitalia TV WEBRADIO
Ascolta
TROVA LA TUA FREQUENZA LAVELLO (PZ) 95.200

Stefano Zarfati

BIOGRAFIA

33 anni, romano, la formazione musicale di Stefano è iniziata ascoltando musica di ogni genere, dai Police ai Doors, transitando per De Gregori, Gaetano, Dalla, Battisti e Bennato… "…Mi viene istintivo parlare di musica, perché è lei che per tutta la vita non ha fatto altro che farmi vivere e morire; e per donne così affascinanti si rischia inevitabilmente di perdere la testa…". Dopo i primi anni trascorsi a "scrivere per altri", nel giugno '96 viene pubblicato "C'è che ti piace", il singolo d'esordio che rimane in cima alle Classifiche Airplay per otto mesi consecutivi! "Non potrò mai dimenticare la prima volta che la sentii alla radio! Ascoltare le proprie canzoni è sempre emozionante, ma mi rendo conto che mi godo molto di più la musica degli altri, perché con la mia sono troppo critico! Mi dico: "la voce è troppo bassa" oppure "si sente che ero raffreddato" o "oggi la canterei meglio"…mah!" Nel dicembre '96 esce il primo album "Tuttidesideri" (Disco D'Oro per oltre 50000 copie vendute) mentre è nel 98 che viene pubblicato l'LP "Ogni centimetro del mondo" il cui estratto, "Correre di notte", raggiunge il 5° posto della classifica Airplay. E mentre "Tuttidesideri" entra in classifica anche in Europa, Stefano viene invitato sempre più di frequente in tv (Festivalbar, Vota la Voce, Domenica In, Buona Domenica, ecc). Parte anche un tour che lo porta a suonare con la sua band in tutta Italia. "La geografia l'ho imparata di più lavorando che non tra i banchi di scuola!" La sua curiosità artistica lo ha spinto ad avvicinare il teatro anche dal punto di vista recitativo, partecipando come co-protagonista alla commedia musicale "Emozioni" approdata con successo al teatro Sistina nell'Aprile 2002! Attualmente ha appena terminato la realizzazione del terzo album chiamato "Moto perpetuo", prodotto da Francesco Martini e in uscita per la prossima primavera; il disco, suonato live in studio, evidenzia la maturazione artistica e la convinzione di Zarfati di trasferire in un album la spontaneità che solo la musica dal vivo può fare arrivare in maniera diretta! "Tutte le registrazioni devono essere effettuate…come in un concerto! Stanze separate per una miglior pulizia del suono, ma tutti insieme! Limitare le sovraincisioni al minimo, per dare il più possibile quella spontaneità, energia e freschezza che solo il fermare l'attimo può far scaturire!" Nel frattempo "Moto Perpetuo" è già in programmazione nelle radio

Informativa breve e richiesta consenso sull’uso dei cookie
Questo sito utilizza cookie tecnici, di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per le proprie funzionalità e/o per inviarti pubblicità, contenuti e servizi in linea con le tue preferenze.
Per saperne di più o negare il consenso a tutti o alcuni cookie CLICCA QUI.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

ACCETTO